cherubino

Scienze per la pace

Il corso di laurea in Scienze per la pace  è ad accesso libero.

È necessario però sostenere una test non selettivo per verificare la preparazione iniziale.
Il test può essere sostenuto anche dopo l’immatricolazione. Vai alle informazioni sul test di valutazione.

Per informazioni su piano di studi e sbocchi professionali vai alla presentazione del corso.

Come immatricolarsi

Inserisci nel portale Alice i tuoi dati anagrafici e personali.

Il primo dato richiesto è l’accesso con SPID o il  codice fiscale.

Dopo la registrazione puoi scegliere tra:

  •  immatricolazione standard;
  •  abbreviazione di carriera (se hai già conseguito un titolo);
  •  trasferimento in ingresso (per chi proviene da altro ateneo italiano).

Il sistema richiederà:

  •  la scansione di un documento identità
  •  una fototessera in formato elettronico (controlla il formato)
  •  i dati del diploma di maturità (anno conseguimento, istituto scolastico e votazione conseguita).

Gli studenti con titolo estero dovranno inoltre caricare:

  • Dichiarazione di valore (DV), rilasciata dalla Rappresentanza diplomatica italiana competente per territorio, corredata da traduzione ufficiale del diploma in lingua italiana, autenticato o munito di Apostille, OPPURE, Attestato di comparabilità rilasciato dai centri ENIC-NARIC, in lingua italiana.
    Da entrambi i documenti devono risultare almeno 12 anni di scolarità complessiva e il titolo conseguito deve consentire in loco l’accesso all’istruzione superiore.

Per le ‘abbreviazioni di carriera’ sarà richiesto anche il titolo di studio universitario già conseguito e per i ‘trasferimenti in ingresso’ la carriera pregressa svolta in altro ateneo italiano.

Completata la procedura devi stampare e firmare il Formulario per l’Immatricolazione (FORIM), necessario per il perfezionamento dell’immatricolazione, e fare l’upload dello stesso nella sezione dedicata (Allegati carriera) del portale Alice.

Studenti con invalidità o appartenenti a categorie particolari

Lo studente con disabilità, con riconoscimento di handicap ai sensi dell’art. 3 co. 1 della L. 104/1992, o con invalidità riconosciuta pari o superiore al 66% dovrà fare l’upload del certificato medico attestante le proprie condizioni per ottenere l’esonero dal pagamento delle tasse universitarie (lo studente è comunque tenuto al pagamento dell’imposta di bollo).
Altre categorie particolari previste dal Regolamento sulla contribuzione degli studenti 2021/22 (ad es. borsisti del governo italiano, vincitori di gare, detenuti, portatori di handicap riconosciuti compresi tra il 45 e il 65%) devono contattare matricolandosi@unipi.it per chiedere il calcolo della tassa personalizzata.

Se non presenti domanda di borsa di studio DSU

Se non presenti domanda di borsa di studio DSU, che sarà acquisita automaticamente, dopo la “Scelta del corso”, devi pagare la prima rata delle tasse.
La scadenza per il pagamento della prima rata delle tasse per l’a.a. 2021/2022 è il 30 settembre 2021.
Successivamente potrai ancora immatricolarti pagando un’indennità di mora:

  1. di € 50,00 entro il 2 novembre 2021
  2. di € 100,00 entro il 30 novembre 2021
  3. di € 150,00 entro il 31 dicembre 2021

Dopo il 31 dicembre 2021 non potrai più immatricolarti.

Gli studenti internazionali con titolo estero e richiedenti visto possono pagare la prima rata delle tasse e presentare la documentazione necessaria entro il 31 dicembre 2021 senza mora.

Se presenti la domanda di borsa di studio DSU

Se presenti la domanda di borsa di studio, che sarà acquisita automaticamente e comporterà l’immediata immatricolazione dopo la ‘scelta del corso’, il pagamento della prima rata è posticipato al 28 febbraio 2022: coloro che risulteranno vincitori della borsa non saranno tenuti ad alcun pagamento di tasse universitarie, dovranno solamente pagare il bollo virtuale di € 16,00.
Entro 3 giorni lavorativi dal pagamento (o dalla ‘scelta del corso’ in caso di presentazione della domanda di borsa di studio) ti arriverà una mail di benvenuto e sulla tua home page del portale Alice, nel campo ‘NOTE, sarà visualizzato il messaggio ‘IMMATRICOLATO 2021/22’, visibile fino alla compiuta validazione dei documenti presentati on line.

Dopo il pagamento (o in alternativa dopo la presentazione della borsa di studio), che saranno acquisite automaticamente, dovrai fare l’upload del Formulario di immatricolazione (FORIM), firmato nella prima e nella seconda pagina, tramite la sezione dedicata (Allegati carriera) del portale Alice. Tale documento sarà controllato dal Centro Matricolandosi insieme al documento d’identità.

A conferma dell’immatricolazione viene inviata una mail di benvenuto al tuo indirizzo di posta elettronica personale e contemporaneamente sarà visualizzata sulla Home page del portale Alice, nel campo ‘NOTE’, la dicitura ‘IMMATRICOLATO 2021/22’ che resterà visibile finché i tuoi documenti (FORIM, documento d’identità) non avranno superato tutti i controlli amministrativi.

In dicembre riceverai la Carta dello studente per posta all’indirizzo che hai indicato  (in Italia),  se non provvedi al ritiro su appuntamento tramite lo sportello virtuale: dopo la validazione dei documenti, infatti, potrai accedere allo sportello “Ritiro carta dello studente 2021” scegliendo il giorno e l’orario di tua preferenza.

Gli studenti con titolo estero, a prescindere dalla loro cittadinanza, devono fare l’upload dei documenti necessari che dovranno essere validati da parte dell’Ufficio Internazionale (wis@unipi.it); successivamente all’immatricolazione, dovranno fare l’upload del Formulario di immatricolazione (FORIM) e seguire l’iter di cui alla pagina per il rilascio della carta dello studente.

Se hai seguito la procedura per l’abbreviazione di carriera: ricordati che per il riconoscimento della tua precedente carriera devi presentare in Segreteria studenti il modulo di “riconoscimento titoli” allegando l’autocertificazione degli esami sostenuti.

Se hai seguito la procedura per il trasferimento da un altro ateneo, per il perfezionamento devi attendere la comunicazione della Segreteria studenti dell’arrivo del foglio di congedo dell’università di provenienza.